MdS Editore
Martedì, Febbraio 20, 2018
Login Registrati

Accedi al tuo account

Nome utente
Password *
Ricordami

Moi Je Joue

Giovedì, 19 Febbraio 2015 16:03

Ogni riccio, un'epoca

Scritto da 
Vota questo articolo
(3 Voti)
Ogni riccio, un'epoca - 5.0 out of 5 based on 3 reviews

Conoscerete ormai tutti il canale Youtube Cut Video, magari non proprio per il nome ma per i contenuti (sono quelli dei filmati in cui delle vecchiette fumano marijuana per la prima volta). Oltre che sulla vita quotidiana, hanno avuto questa geniale idea di creare video sulle mode “del capello” per tutto il secolo scorso: teste afro e teste lisce ne hanno passate tante in 100 anni. La moda di tagli e acconciature è da sempre importante per stabilire l’identità di una donna (anche di un uomo eh), ogni decennio ha le sue teste che vanno di pari passo con abiti e vestiti: le sbarazzine ragazze del periodo “Charleston” hanno capelli cortissimi in linea coi scintillanti vestitini corti, dritti e pieni di frange, rivendicano la loro indipendenza e il loro diritto di voto; le donne degli anni ‘50 tornano alla perfezione con ampi vestiti a ruota e capelli morbidi ma anche ben strutturati e con chili di lacca. Purtroppo, ora non esiste più una moda ben definita, tutto sta con tutto, ma ne guadagna la personalizzazione del look.

I video fatti dal gruppo di Cut Video, però, non riguardano solo i capelli occidentali afro e lisci; è stato pubblicato ieri un terzo video (ne pubblicano uno ogni mercoledì) attualissimo e che si differenzia dai tagli degli altri due solo per un piccolo particolare: il velo. Il video mostra 100 anni di acconciature (e make up, anche quello è sempre evidente) in Iran. Una bellissima modella si presta a farsi acconciare capelli in diversi modi, all’inizio del video uno inizia a chiedersi: “Ma che senso ha mostrarlo? Può cambiare il colore del velo tuttalpiù, i capelli sotto non si vedono.” Poi, d’un tratto si arriva al 1936, il velo sparisce e lascia spazio ad acconciature favolose associate ad un trucco leggero ma molto femminile. Arriva il 1979 e si torna indietro, il velo è di nuovo lì. Cosa succede in questi 43 anni? La dinastia palhavi regna in Iran dal 1925 al 1979; è una dinastia simpatizzante nei confronti l’Occidente che propone riforme troppo estreme per un popolo abituato ad un islamismo tenace. La rivoluzione che ne segue, voluta dall’ayatollah Komehini, oltre a riportare la tradizione islamica riporta anche l’obbligo del velo. La polemica si accende sulla liberazione della donna da un obbligo, che secondo le femministe e non solo, annulla la dignità. Ricordiamo però, che molte donne islamiche rivendicano invece il potere di scelta, c’è chi il velo lo vuole. Lascio aperta la questione, non sono la persona giusta che può dare un’opinione, non ho la giusta istruzione a riguardo, forse posso solo dire che quello di scelta dovrebbe essere il diritto più forte di tutti.

 

Episode 1: America (Nina)

Episode 2: America (Marshay)

Episode 3: Iran (Sabrina)

Letto 4545 volte